Il consumo della carta è amico delle foreste

Grazie a silvicoltura sostenibile e riciclo

Il consumo della carta sta distruggendo le nostre foreste? Moltissime persone ne sono convinte ma i dati scientifici dimostrano il contrario. Nell’Unione europea non esiste alcuna “emergenza deforestazione”, al contrario, anche grazie alla silvicoltura sostenibile, il numero degli alberi piantati supera quello degli alberi tagliati. Sulla base dei dati della Fao, negli ultimi dieci anni nel nostro continente le foreste sono cresciute di oltre 41mila Km2 ogni giorno. Per visualizzare questa evoluzione verde bisogna immaginare che quotidianamente gli alberi dell’Ue hanno riconquistato un’area pari a 1.500 campi da calcio!

L’ European Paper Recycling Council, ente che ogni anno si occupa di monitorare il raggiungimento dei target ambientali del settore della carta ha certificato che i paesi dell’unione riciclano 2mila chili di carta e cartone al secondo, il 72% del materiale a base di cellulosa presente sul mercato. Un record! E un trend confermato anche nel nostro paese. In base al Rapporto ambientale dell’industria cartaria italiana (dati 2016-2017): «I principali componenti della carta sono materie prime naturali e rinnovabili e i prodotti cartari, dopo il loro impiego di grande utilità nella vita quotidiana, sono riciclabili, biodegradabili e compostabili».

29 Ottobre 2019Tags: